Vai ai contenuti Skip to footer

Canto eroi e macchine della guerra mussoliniana

Canto eroi e macchine della guerra mussoliniana

Canto eroi e macchine della guerra mussoliniana è un’opera del 1942. Marinetti dedica questo «Aeropoema simultaneo in parole in libertà futuriste alla gloria di Savarè Borsini Ciaravolo Visintini Pepe Bellotti Morgagni Balbo Bruno Mussolini Pagliarini e dei gondarini Carabinieri di Culquabert».

I gondarini erano così chiamati dalla Battaglia di Gondar, in Etiopia, avvenuta fra il 10 maggio e il 30 novembre 1941, dove combatté il 1° Gruppo Carabinieri Mobilitato.

Alla fine della prefazione (il “Collaudo”), che Marinetti conclude con un’invocazione – O macchine divenute ormai consanguinee cantate con noi – il poeta sigla lo scritto, oltre la sua firma datata 11 Aprile XX, con i nomi della moglie Benedetta e delle figlie Vittoria, Ala e Luce, ogni nome con un diverso carattere tipografico.

Scopri l’opera

Incipit di Canto eroi e macchine della guerra mussoliniana

Gloria agl’invisibili collaboratori di «Mediterraneo Futurista» Antonio Sant’Elia architetto futurista rinnovatore dell’architettura mondiale colpito da una palla in fronte a Monfalcone il 10 Ottobre 1916 e Gloria ad Augusto Platone aeropoeta futurista autore di «L’uomo e la macchina» caduto sul Monte Golico il 7 Marzo1941-XX

Dopo la Grande Guerra e la Guerra Veloce vincere la Guerra Multifronte

Più che mai adorare l’Italia

Ecco l’alto e originale tema che il Movimento Futurista ha svolto in venti mesi mediante più di duecento esaltazioni aeropoetiche e aeropittoriche della nostra Guerra Multifronte in teatri caserme collegi gallerie piazze istituti culturali e salotti di Roma Firenze Genova Milano Bologna Modena Ferrara Monselice Padova Trieste Gorizia Pola Torino Napoli Palermo Messina Reggio Calabria Venezia Verona Savona Massa Marittima

Queste appassionate manifestazioni hanno per essenza la convinzione che l’amore per la Patria non è mai stato né può essere una ideologia da rosicchiare coi denti dell’ironia o da osservare coi microscopi della scienza ma invece il più puro e il più ardente dei nostri sentimenti indispensabili alla nostra vita quotidiana e all’Arte

Perciò nelle declamazioni delle aeropoesie come nelle mostre delle aeropitture i nostri soldati di terra mare cielo aureolati di sublime eroismo dalla violenza micidiale delle macchine e degli esplosivi ispirano la voce potente e le linee-forze colorate degli aeropoeti e degli aeropittori Masnata Scurto Prampolini Benedetta Dottori Barbara Ambrosi Di Bosso Crali Peruzzi Verossì Buccafusca Forlin Farfa Pennone D’Anna Tullio da Albissola Sanzin Tato Menin Andreoni Caviglioni Zen Luigi e Bruno Scrivo Balestreri Tedeschi Averini Frate Tullier Civello Giardina Marcati Bellanova Pattarozzi Acquaviva Terragni Sartoris Lingeri Radice Rho Badati Ciliberti Caracciolo Bruschetti Preziosi Moschini Rotiroti Mariotti Silvestri La Bella Concini Serbo e le aeropoetesse Maria Goretti Alaide Numerico Franca Corneli Dina Cucini ecc.

Personalmente nel parlare a diecimila giovani Camicie Nere partenti per l’Albania da Ferrara o ai cari Squadristi Diciannovisti pigiati intorno agli altoparlanti di Piazza S. Sepolcro precisai con un ampio e alato ardore d’immagini il pensiero fascista dei vincitori di Capo Teulada di Punta Stilo e di Bardia Tobruk Bengasi Giarabub Culquabert Sirte capaci di osare temerariamente e morire per l’Italia facendo brillare inconfondibilmente all’italiana un’intrepidità speciale e una personale originalità stupenda di parole e attitudini implacabili

  • Canto eroi e macchine della guerra …
  • Mondadori
  • 15 maggio 1942
  • 184 pagine
  • Lire 15
  • Collaudo dell’aeropoema
  • Simultaneità della famiglia Savarè gara di eroismi
  • Simultaneità di Borsini Ciaravolo cacciatorpediniere «Nullo» gloria della Marina italiana
  • Simultaneità dell’aviatore Mario Visintini gloria dell’Aviazione italiana
  • Simultaneità dell’aviatore Corinto Bellotti gloria della Croce Rossa Aerea sulle battaglie aeronavali del Mediterraneo
  • Simultaneità del Ten. Colonnello Gabriele Pepe gloria delle truppe coloniali artiglieri bersaglieri fanti e camicie nere
  • Simultaneità del sommergibile
  • Simultaneità della giornata di due nuvole
  • Simultaneità dell’alpino sottufficiale di contabilità Annibale Pagliarini
  • Simultaneità dei gondarini Carabinieri di Culquabert